Data pubblicazione

 

 

IL BRASILE NON E' POI COSI' LONTANO

Brasile e Goias, 26 Febbraio - 19 marzo 2008

 

Il Brasile non è poi un paese così lontano: lo dimostrano i gruppi di italiani che attraverso varie strade (passa parola, internet, amici) volano in Brasile a Planaltina de Goias dove vive Vitoria e dove si trova l'Istituto Fly da lei fondato.

Questa volta all'Istituto Fly sono arrivati Mariadolores e Umberto di Mestre, Attilio di Cagliari e a distanza di qualche giorno Luca di Parma e Roberta di Roma, ognuno spinto da motivazioni diverse, senza nessun programma organizzato.......anche questo è il fascino del Brasile, modificare e plasmare il tuo percorso con le difficoltà e le opportunità che si presentano ......è lo scorrere della vita. La massima "l'uomo propone e Dio dispone" calza a pennello!

Mentre per Luca e Roberta le motivazioni erano strettamente personali, Mariadolores e Umberto ( il loro viaggio iniziato nel 2005 li vede ritornare per la quarta volta) avevano l'obiettivo di incontrare l'Associazione Volontariato Shiatsu-Do di Brasilia per portare il proprio contributo, iniziare il 3° percorso professionale di shiatsu e lavorare all'Istituto Fly di Planaltina de Goias accanto a Vitoria, Neuma, Marcelo e ai bimbi ed alle persone che quotidianamente mantengono vivo il progetto Fly.

La magia di vivere a Planaltina di Goias è di svegliarti alle 5.30 del mattino non con il canto del gallo ma com un coro di uccelli e la sera, tranne nel tempo delle piogge, alle 17.30 il sole ti regala un indescrivibile tramonto che lascia nel cuore tanta serenità e pace, non senti altra necessità che di stare a contemplarlo, una meditazione dove non serve concentrarsi per meditare ...la vita stessa, se ti fermi, ti pone spontaneamente nella condizione di meditare. L'arrivo di Attilio (che conosce Vitoria dal 1992 al suo primo viaggio in Brasile), con le sue idee e la sua tenacia è stato decisamente determinante nel proseguire, arricchire e sviluppare la collaborazione Italia-Brasile rispetto all'attività shiatsu e alla situazione associativa in Brasilia. Il risultato di questa tappa: Un viaggio ricco di esperienze e di contatti con le varie realtà che ci permettono di poter ampliare e creare relazione umane per un reciproco sostegno/aiuto Italia/Brasile Le attività sono state molteplici, le più importanti:

 

1 Consolidato, attraverso la pratica, il 1° percorso professionale di shiatsu nell'attesa che parta un secondo percoso

2 Iniziato il 3°percoso professionale

3 Confermato il primo istruttore brasiliano, per il 1° percorso professionale: Vladimir

4 Proposto al Direttivo Associazione Volontariato Shiatsu-do di adottare la denominazione di Accademia Brasiliana Shiatsu-Do, che meglio riflette l'ampliamento delle attività in corso ed i progetti futuri dell'associazione

5 Incontrato persone impegnate in campo sociale a promuovere progetti di recupero

6 Prosecuzione della collaborazione con il Direttivo dell'Istituto Fly per proseguire la collaborazione con l'Associazione Fly Italia attraverso la presentazione di progetti

7 Conosciuto e vissuto diverse modalità e realtà spirituali nei dintorni di Brasilia

 

Molte situazioni e incontri sono stati possibili grazie alla grande disponibilità di Arnaldo, Sandra e Joao, che parla italiano e che gentilmente ha offerto il suo tempo per accompagnarci a conoscere varie realtà spirituali esistenti in Brasilia; la sua grande conoscenza su questo argomento, egli è professore della storia delle religioni presso l'Università Cattolica di Brasilia, ci porta a pensare ad una possibile collaborazione in questo campo .....

 

Collaborazioni, contatti, progetti:

 

Progetto PROEM

Promozione Educativa del minore Scuola del Parco della Città di Brasilia E' una scuola di insegnamento fondamentale, appoggiata al Ministero del Distretto Federale. La capienza massima della scuola è di 230 alunni che si trovano in situazioni di disagio sociale e personale, con età compresa fra gli 11 e i 18 anni. E' iniziato come progetto sperimentale nel 1981 con l'obiettivo di reintegrare il ragazzo nella società: dalla scuola, alla famiglia, alla società, accrescendo l'autostima. La proposta pedagogica: nel progetto Proem la parola d'ordine di questo progetto è "Cominciare ed andare avanti. Se non sei certo, torna indietro. Inaccettabile è non tentare, poichè questa scuola è, innanzitutto, un laboratorio pedagogico"

 

Programma Artindia - Artigianato Indigeno

Il Programma Artindia è stato creato per la fondazione Nazionale Indigena nel 1972 dal Ministero della Giustizia. Il suo obiettivo è di acquistare e commercializzare prodotti di artigianato realizzati da diverse popolazioni indigene del Brasile, divulgare e valorizzare le rispettive culture nel rispetto delle loro peculiarità e diversità. L'artigianato comprende lavori in ceramica, legno, prodotti di tessitura. Il ricavato viene reinvestito in azioni concrete di miglioramento delle condizioni di vita. Allo scopo si propone di prendere dei contatti diretti in Amazzonia con chi produce tali oggetti per poi proporli in Italia allo scopo di finanziare l'Associazione Volontariato Shiatsu-Do in Italia.

 

Progetto MULHER

E' una realtà che raccoglie varie associazioni, con lo scopo di aiutare le donne che subiscono violenze o che vivono in uno stato di disagio. A queste donne vengono insegnate, da parte di volontari, alcune tecniche di lavoro con materiali di scarto o rifiuto come lattine, plastiche, carta... Dalle loro mani escono oggetti molto belli, quali cuscini, bigiotteria, borse, scatole, tappeti, tovaglie, ......e tutto ciò che l'essere umano ispirato può creare. Con questo artigianato poi partecipano e vendono nei vari mercati. Questo progetto è esteso ai detenuti che imparano a cucire il cuoio ed a realizzare dei palloni di calcio nel periodo prossimo alla conclusione della detenzione

 

Ed inoltre:

 

Incontro com Vera Ledia Ferreira de Morais

Presidente di un Sindacato, fa parte del Direttivo dell'Istituto Fly è molto attiva per le iniziative a sfondo sociale; è molto interessata allo sviluppo dello shiatsu in Brasilia ma soprattutto si sta attivando per la parte che Le compete, al Progetto che si sta tentando di mettere in cantiere á favore dell'Istituto Fly

 

Rapporti con il Direttivo dell'Istituto Fly

Formatosi il Direttivo dell'Istituto Fly sono iniziate le riunioni, e domenica 9 marzo 2008 Attilio ed Umberto sono stati invitati a partecipare ad un incontro. Vitoria, che è il Presidente, ha annunciato che praticamente tutte le competenze burocratiche per il riconoscimento dell'Istituto sono quasi terminate. Attilio è intervenuto sottolineando che i contatti tra l'Associazione Volontariato di Shiatsu e Vitoria e l'Istituto Fly sono di due tipi, il primo è il rapporto personale e libero tra alcuni amici italiani e Vitoria, il secondo è la collaborazione ufficiale tra l'Associazione in Italia e l'Istituto Fly in Brasile.

 

Consolidamento e prosecuzione della collaborazione con l'Associazione Volontariato Shiatsu-do Italia e l'Accademia Italiana Shiatsu-Do

Iniziata nel 2005 prosegue la collaborazione tra i due soggetti: nel 2008 verrà invitata in Italia per partecipare alla settimana assistenti un'allieva del 3 Percorso professionale di shiatsu , ripetendo la positiva esperienza realizzato l'anno scorso con Vladimir, ora istruttore del 1° percorso. Gli incontri fatti con le varie realtà sono stato l'inizio di una possibile collaborazione non solo con Associazione di Volontatariato Brasile e con l'Istituto Fly ma anche con l'Italia Continua inoltre l'impegno con l'Accademia Italiana Shiatsu-Do con la presenza dei suoi istruttori dando la possibilità all'Associazione di Volontariato di Brasilia di realizzare la scuola professiona di shiatsu Accademia Shiatsu-do brasiliana

 

------------------------------------------------------------------------

 

SHIATSU IN BRASILIA

Settembre 2007

 

Sono passati alcuni anni dai primi percorsi di Shiatsu in Brasile in collaborazione con l'Associazione di Volontariato Shiatsu Do di Brasilia.

I problemi organizzativi, la carenza di uno spazio fisso, e la struttura urbanistica di Brasilia (20 km. per percorrerla da nord a sud!) non facilitano la partecipazione delle persone, anche se interessate.

Sono stati organizzati quindi degli incontri dimostrativi presso l'Università Cattolica di Brasilia a cui hanno partecipato con entusiasmo veramente tanti tanti studenti e grazie a ciò si è potuto avviare un 1° percorso di shiatsu.

In seguito sono state proposte 8 ore di pratica gratuita sempre presso l'Università a cui hanno partecipato 50 studenti quasi tutti di fisioterapia.

L'incontro è stato condotto da Vladimir (il nostro primo istruttore brasiliano!) con il sostegno di un istruttore italiano.

E' stato un bel battesimo del fuoco per Vladimir, sempre presente a tutti gli incontri dell'università.. ed in una settimana lo shiatsu è stato presentato a ben 150 studenti!!!!!

Il lavoro è proseguito in equipe con due istruttori italiani che hanno in parte lavorato assieme ed in parte si sono divisi per la parte specifica relativa al proprio percorso.

Il lavoro prosegue con l'organizzazione da parte dell'Associazione Shiatsu Do Volontariato in Brasilia di incontri dimostrativi, di divulgazione, ecc.

Grazie al supporto "dell'istruttore in loco" il gruppo potrà inoltre proseguire con incontri di pratica sul lavoro svolto a settembre.

A marzo 2008 il lavoro si completerà con la prosecuzione della parte didattica dei percorsi iniziati a settembre con la collaborazione di istruttori italiani dell'Accademia Italiana Shiatsu Do.

 

Buon lavoro e a presto!

 

 

Accademia Italiana Shiatsu Do

Il Blog dell'Accademia

E' nata la nuova rivista!

Shiatsu Do aderisce a Conacreis

Chi è online?

Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online